Antisale Zero

Cos'è & Come funziona

Istruzioni & Resa

Antisale ZERO!

Da utilizzare dopo la barriera

ANTISALE ZERO viene impiegato come primer antisale prima del rifacimento di intonaci nuovi, preferibilmente a calce, sia normali che deumidificanti. Trattiene i sali nelle struttura, evitando così che migrino nel nuovo intonaco; questi infatti in fase di asciugatura possono aumentare di volume fino a 14 volte, creando quindi notevoli tensioni.

 

In presenza di umidità ascendente, viene impiegato sempre dopo la formazione della nostra barriera chimica orizzontale e verticale.

ANTISALE ZERO reticola sulle pareti capillari creando una barriera fortemente ostativa al passaggio dei sali trasportati all’esterno dall’acqua in evaporazione. La permeabilità al vapore acqueo rimane inalterata, mentre i sali in esaurimento cristallizzano all’interno della muratura senza interessare l’intonaco.

 

ANTISALE ZERO è fortemente perlante e non è possibile applicare l’intonaco a distanza di qualche giorno: occorre procedere immediatamente ad un primo rinzaffo.

E' un liquido ad alta penetrazione per materiali assorbenti quali mattoni e malte, arenarie, tufi, cls, laterizi e cemento espanso.

 

ANTISALE ZERO permette il rifacimento della finitura traspirante dopo poco tempo dalla formazione della barriera.

  • INDICAZIONI DEL PRODOTTO

    ANTISALE ZERO  è atossico e può essere utilizzato anche su supporti leggermente umidi ed in locali abitati.

     

    PRECAUZIONI : nessuna

    Dovranno essere protette le piante e tutte e tutte le parti in vetro, legno e metallo nelle immediate vicinanze delle superfici da trattare, nonché pavimentazioni in cotto che, nel caso di imbrattamento accidentale andranno immediatamente risciacquate con acqua corrente.

     

    CONTROINDICAZIONI : Non impiegare per nessun'altra applicazione, la temperatura non deve essere inferiore ai 5 °C.

     

    CONSERVAZIONE : conservare al riparo dai raggi solari e dal gelo in confezioni originali sigillate, il tempo immagazzinaggio è di circa 6mesi.

     

    Su richiesta è disponibile scheda tecnica e scheda di sicurezza.

ISTRUZIONI D'IMPIEGO

 

1. Una volta terminato il processo di “barriera chimica” ed asportato l'intonaco sino a 50 cm sopra la zona visibile dell'umidità, occorre pulire la superficie con aria compressa e/o per spazzolatura e se possibile risciacquare con acqua corrente.

 

2. Il prodotto viene fornito pronto all'uso e non va diluito. Con l'ausilio di un pennello a setole fini o nebulizzatore applicare ANTISALE ZERO facendolo colare in superficie, in una o più mani bagnato su bagnato, insistendo sino a quando la superficie impregnata rimane lucida per almeno una decina di secondi. Si raccomanda di curare molto bene l'omogeneità dell'impregnazione.

 

3. Dopo l'applicazione occorre stendere entro 2/3 minuti un primo rinzaffo di malta per assicurare l'aggrappaggio del successivo intonaco; in caso contrario si possono avere dei problemi di adesione dell'intonaco a causa della forte idrorepellenza del prodotto.

 

RESA:

da 3 a 5 metri quadri in funzione dell'assorbimento del muro.

            - Muri in mattone e malta lt./mq 0,200/0,300

            - Arenarie e tufi  lt./mq 0,300/0,500

 

PROTECTOR zero

EASYCREAM

DRYNAMIT POWDER

Eliminare l'umidità di risalita? Non è cosi complicato! 
Noi lo risolviamo in modo semplice dal 1978
grandisol
4 brevetti

 

Grandisol snc di cattaneo & C.
Sede legale via cascine 48, 21033 Cittiglio (va) - sede operativa via per mombello 13, 21033 Cittiglio varese italia
P.IVA e C.F. 01280850122 C.C.I.A.A. 1688844 - 10499 TRIB. (Va)

Link veloci

Per qualsiasi richiesta non esitare a contattarci

Ecco la mappa dove potrai trovarci

(+39) 0332-1806056
info@grandisol.it
Servizio whats app
per invio foto a breve